Il greco classico e romeo
Dic02

Il greco classico e romeo

Queste righe esporranno una questione senza speranza di risolverla: il greco che costituisce il 20% del dialetto, ma molto di più della sintassi e di toponomastica, onomastica e agiografia in Calabria, è derivato dal classico e magnogreco come sostiene il Rolhfs, o è l’effetto di avvenimenti di riellenizzazione nei secoli VI-XI? Sintesi della questione: l’aspetto sintattico del dialetto della Calabria Meridionale è palesemente...

Read More
Cavalieri calabresi alla reconquista
Nov21

Cavalieri calabresi alla reconquista

In Spagna, nella provincia di Cordoba in Andalusia, ai confini della Castiglia, si trova un paese di Sant’Eufemia. Tradizione locale vuole che a fondare il paese siano stati trentatré cavalieri calabresi che combattevano contro i Mori, e, al grido di Sant’Eufemia, avrebbero conquistato un castello nemico. Così traduciamo dalla Vikipedia in spagnolo: “…i nativi di Santa Eufemia sono chiamati di “Calabria” e la...

Read More
Un viaggio miracoloso di sante reliquie
Nov11

Un viaggio miracoloso di sante reliquie

Frequenti sono lungo lo Ionio calabrese le pie leggende su prodigiosi ritrovamenti di statue e quadri, o la loro fattura celeste che li fa “acheropiti” come quella per eccellenza, la Madonna di Rossano. La più sorprendente se presa alla lettera, e tra le più significative sul piano storico è quella della traslazione dal Mar Nero dei cinque santi di Neocesarea fino in Sicilia e in Calabria. Ne parlano più fonti agiografiche: Simone...

Read More
La tradizione bizantina
Ott13

La tradizione bizantina

“La tradizione bizantina”  apparso in “Quaderni di Avallon”, nr. 4, 1983, pp. 7-14. “L’ignoranza e la superficiale informazione hanno gettato ombre di sorridente disprezzo sopra l’impero e la civiltà dei Rhomaioi di Costantinopoli: autore primo il vagamente filosofo e vagamente storico Voltaire, il quale, dicendone, infiorò boutades poco motivate; donde è uso chiamare bizantino chi si dia ad...

Read More

La fine delle grecità romea in Calabria

I Normanni, fondando il Regno con l’intesa altalenante e ambigua della Chiesa, si erano impegnati a latinizzare le diocesi meridionali che dal 732 Leone III aveva  sottomesse a Costantinopoli. Ciò avvenne quasi per la natura delle cose, e a seguito dello scisma del 1054, essendosi interrotto il rapporto di unità tra l’Impero Romeo e la Chiesa. Tuttavia le diocesi di Bova, Gerace e Rossano restarono, pur di obbedienza papale, di rito...

Read More