Il Bios di san Giovanni Theristis
Lug27

Il Bios di san Giovanni Theristis

I Bioi, vite dei santi del mondo romeo occidentale, esaltano le virtù del santo oggetto della narrazione, e seguono schemi tipici; sono dunque un genere letterario prima ancora che agiografico, e obbediscono a convenzioni come ogni genere greco. Rivendicano, attraverso dei fatti circa le origini, la nascita e la presenza del santo in un determinato territorio; e legittimano dei diritti e possessi di un cenobio. Ciò li rende non sempre...

Read More
Cenni su peculiarità del sostrato greco della Calabria Meridionale
Giu06

Cenni su peculiarità del sostrato greco della Calabria Meridionale

È ben nota la tesi del Rohlfs della continuità tra il greco classico e il greco di Bova, e sul greco di Calabria in genere, che non è priva di argomenti, se badiamo a certa fonetica (àsamo e non àsemo/àsimo); ma non pare altrettanto sorretta da una più ampia disamina del vocabolario e della sintassi. Questa è, in tutto il dialetto calabrese di sostrato greco (oggi a mezzogiorno di Catanzaro), piuttosto neoellenica e romea, anche se...

Read More
Cognomi greci in Calabria
Mag21

Cognomi greci in Calabria

Brevi avvertenze  La Calabria centromeridionale rimase in buona parte di lingua greca e durante i sei secoli di appartenenza politica all’Impero; si stabilirono nel territorio funzionari ed ecclesiastici; con Niceforo II Foca giunsero colonie di contadini soldati; si diffuse un monachesimo cenobitico che, un po’ impropriamente, chiamiamo basiliano; e la lingua greca rimase usata nella scrittura anche in aree ormai latine, almeno fino...

Read More
La conquista araba della Sicilia tra leggenda e realtà
Mag11

La conquista araba della Sicilia tra leggenda e realtà

La conquista araba della Sicilia tra leggenda e realtà Una leggenda d’amore apre la conquista mussulmana della Sicilia. Protagonisti sono il turmarca Eufemio da Messina e Omozia fanciulla di rara bellezza. Eufemio, amato dai suoi soldati, aveva però dei nemici che lo misero in cattiva luce agli occhi di Gregorio, patrizio governatore della Sicilia. Questi tolse la bella Omozia ad Eufemio il quale la rapì dal convento in cui era stata...

Read More
Strateghi e catapani bizantini a Bari (876-1071): un tentativo di cronotassi
Mag09

Strateghi e catapani bizantini a Bari (876-1071): un tentativo di cronotassi

Bari, per quasi due secoli, fu il principale centro e sede della massima autorità bizantina nei territori occidentali dell’Impero romano d’Oriente. Dopo la fine dell’emirato arabo e una breve parentesi longobarda, nel 876 la città diventò il capoluogo del Théma di Longobardia, provincia che comprendeva la Puglia e i territori campani sino a Benevento contesi ai principati longobardi. Il Théma era governato da un funzionario imperiale...

Read More