Giovanni VII Paleologo
Apr21

Giovanni VII Paleologo

Alla fine del XIV secolo ciò che restava dell’Impero dei Romei era in condizione decisamente precaria. Militarmente impotente, l’Impero offriva i suoi territori quale campo di battaglia, ma non poteva partecipare ai conflitti se non come spettatore. Stretto tra Turchi, Serbi, Genovesi e Veneziani, non aveva altra scelta che destreggiarsi tra i contendenti e sperare nell’aiuto dell’Occidente, affidando la...

Read More
Andronico III Paleologo
Apr13

Andronico III Paleologo

Andronico II, figlio e successore di quel Michele VIII che aveva restituito all’Impero la sua Capitale, regnava ormai da quindici anni come autocrate quando, nel 1297, nacque dal figlio Michele IX, ormai coimperatore da tempo, e da Maria d’Armenia Andronico. Andronico II adorava questo suo nipote, probabilmente una delle poche soddisfazioni che aveva, visto che l’Impero non glie ne dava molte, e già nel 1316 lo...

Read More
Andronico II
Apr12

Andronico II

Un personaggio dal destino curioso, Andronico II. Molto sfortunato nella sua attività di uomo di stato, e forse anche non adatto ai compiti che gli venivano affidati dagli eventi -eventi che avrebbero spezzato uomini ben più dotati di lui-, ebbe la ventura di promuovere movimenti spirituali ed artistici che ancora oggi influiscono sulla vita dei Balcani. La giovinezza Nell’agosto del 1258, alla corte di Nicea, un esponente di...

Read More
Giovanni VI Cantacuzeno
Mag22

Giovanni VI Cantacuzeno

Giovanni VI Cantacuzeno Andronico II Paleologo regnava da ormai quasi quarant’anni su un impero in profonda crisi, ma tutto pareva, sia pure tra poche luci e molte ombre, proseguire stancamente verso un futuro relativamente stabile, tanto più che la minaccia catalana era stata deviata verso altri lidi. Il sovrano regnava, suo figlio Michele IX era erede designato e dopo di lui sarebbe asceso al trono il nipote Andronico III,...

Read More
Andronico I Comneno
Mag02

Andronico I Comneno

Andronico I Comneno “Per questo tutta la città desiderava Andronico e il suo arrivo era considerato come una face, un astro splendente in una notte senza luna(1)”.  “Giunto il mattino, non c’era abitante della città che non fosse lì, che non pregasse Dio perché Isacco diventasse Imperatore e Andronico fosse deposto dal regno, venisse arrestato e patisse i mali che aveva fatto(2)”. In questi due estremi, tra di loro non così lontani...

Read More
Impero Romano d'Oriente 330-1453 la sua storia is Spam proof, with hiddy