IL CANNONE DI ORBAN – Terza parte: La terra trema
Mag25

IL CANNONE DI ORBAN – Terza parte: La terra trema

Tirare fuori l’enorme cannone dalla fossa di fusione era stato un lavoro improbo. Nonostante si fossero scavati e asportati tutti i materiali che lo tenevano fissato in posizione, ci volle la forza di quindici paia di buoi e una compagnia dedicata di settecento uomini per issare l’enorme canna su alcuni carri affiancati e trasportarla al luogo deputato per il collaudo. Zaganos Pasha, immobile sul suo cavallo, stava ad...

Read More
IL CANNONE DI ORBAN – Seconda parte: La forgiatura
Mag18

IL CANNONE DI ORBAN – Seconda parte: La forgiatura

   Il sole aveva già cominciato a calare all’orizzonte quando Halīl, accompagnato dalle guardie personali, si diresse a cavallo alle fonderie di Edirne. Orban aveva stabilito lì il suo quartier generale fin da subito, dal suo arrivo alla capitale del regno osmano qualche mese prima. Era sorprendente il cambiamento avvenuto in quell’uomo in così breve tempo. Sebbene si servisse ancora di un interprete per le...

Read More
IL CANNONE DI ORBAN – Prima parte: Alla corte di Edirne
Apr05

IL CANNONE DI ORBAN – Prima parte: Alla corte di Edirne

  Da una finestra che dava sul cortile del palazzo reale di Edirne Halīl, Primo Visir del Sultano, vide arrivare i quattro uomini a cavallo. Dalla posizione sopraelevata in cui si trovava riconobbe chiaramente quello che doveva essere Zaganos Pasha dai modi sicuri e autorevoli che lo contraddistinguevano, anche se in quel momento indossava vesti di semplice mercante. Con lui, negli stessi abiti ordinari, due dei suoi sottoposti più...

Read More