Chi fu Eudocia/Atenaide?

Ricostruire la vicenda di Atenaide, la futura imperatrice Eudocia d’Oriente, moglie dell’imperatore Teodosio II, non è stato semplice. Troppi elementi romanzati e leggendari si mescolano nella sua enigmatica ed affascinante vicenda che ha appassionato storici di molte generazioni. Giovanni Malala, il primo che narra la storia di Eudocia circa un secolo dopo, intinge ogni elemento, ogni passaggio in un’atmosfera dorata ed a volte eccessivamente fantasiosa. Molte le aggiunte rielaborate nel corso dei secoli che hanno reso ardua, in alcuni punti, la distinzione tra verità e creazione fantastica. Le storie delle fanciulle anonime, che diventano imperatrici o regine, hanno sempre sedotto i lettori di ogni tempo e così anche quella di questa ragazza ha viaggiato indisturbata per secoli alimentando inventive e misteri. È probabile, come sostengono alcuni autori, che la storia sia nata per nascondere un’altra verità piuttosto forte e difficile da accettare perché metterebbe in luce una falla nell’Impero bizantino, ma che spiegherebbe alcune scelte e misteriose presenze sin dall’arrivo di Atenaide a Costantinopoli.
Sicuramente la biografia più conosciuta sulla pagana Atenaide, divenuta appunto imperatrice cristiana d’Oriente con il nome di Aelia Eudocia, è quella scritta dallo storico tedesco Ferdinand Gregorovius, pubblicata nel 1882 ed intitolata Athenaïs. Geschichte einer byzantinischen Kaiserin, che ci è nota nella sua traduzione italiana come Atenaide, Storia di una imperatrice bizantina.
Abbiamo anche un paio di scritti precedenti, un romanzo ed una novella con le sue caratteristiche inflessioni sentimentali, ma entrambi caratterizzati da legami piuttosto scindibili dal testo storico vero e proprio. Nel Novecento, ed esattamente nel 1956, fu pubblicata l’edizione italiana di Imperatrice di Bisanzio di H. A. Mahler, ma anch’esso è un romanzo storico, mentre nel 1977 è stata edita in inglese la passionale ed affettuosa biografia scritta da Jeanne Tsatsos intitolata Empress Athenais-Eudocia.
In tutti questi anni le informazioni, riportate soprattutto dal Malala e dal Gregorovius, sono state rivisitate ed esaminate da numerosi storici che hanno provato a spiegare tanti passaggi e punti oscuri affinché “la Cenerentola” bizantina, come è stata definita, possa finalmente liberarsi dalla favola ed acquisire una immagine più veritiera, chiara e definita.
Leggendo questa biografia storica ci si imbatterà, dunque, nelle fonti non sempre chiare ed esplicite e molto spesso contraddittorie, alle quali si è cercato di porre rimedio con riferimenti agli studi che negli ultimi anni hanno elargito spiegazioni ed approfondimenti rilanciando un grande interesse per questa meravigliosa, intrigante e letterata imperatrice ellenica.

autrice: ANGELA VIGNOTTO

Bibliografia consigliata

A. Vignotto, Atenaide. L’imperatrice Eudocia di Bisanzio, Jouvence 2021 https://www.jouvence.it/catalogo/atenaide/

Print Friendly, PDF & Email

Author: Nicola

Share This Post On

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Impero Romano d'Oriente 330-1453 la sua storia is Spam proof, with hiddy
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: